"Vorrei volare su un elicottero dell’Esercito Italiano"

SIMON – 2017

“Vorrei volare su un elicottero dell’Esercito Italiano”

Simon, 5 anni, affetto da Leucemia

Simon è un bambino di 5 anni che arriva dall’Austria con mamma, papà e sorellina, per realizzare il suo desiderio italiano, Un grande sogno che diventa realtà grazie all’importante gesto di solidarietà e all’impeccabile organizzazione da parte del Comando Aviazione dell’Esercito Italiano.

Fin dalla prima mattina ad attenderlo in hotel c’era una pattuglia dei Carabinieri e una rappresentanza dell’Esercito in rigorosa tuta mimetica per scortarlo all’aeroporto militare. Lì era presente il Comandante dell’Aviazione, Generale di Brigata Paolo Riccò, che ha dato il benvenuto alla famiglia, insieme ai più alti gradi della Caserma e del Battaglione. In sala briefing tutti i piloti lo hanno accolto con un caloroso applauso e poi finalmente Simon è arrivato sulla pista di decollo dove un enorme elicottero bi-rotore CH-47F aspettava solo lui.

L’emozione di Simon era già alle stelle, non potete immaginare quando poi si è alzato in volo! Gli strumenti di bordo, il rumore dei motori, il vento, il panorama dall’alto, le voci in cuffia… Simon era lì e stava volando davvero, proprio come lui aveva sognato! E poi, non appena atterrato, è corso entusiasta dai genitori, dando il “cinque” ai militari che incontrava e non è riuscito a trattenere le sue lacrime di gioia. Ma le sorprese non erano ancora finite, in conclusione di giornata, Simon ha ricevuto una copia in argento dell’elicottero e la spilla da pilota elicotterista e, qualche giorno dopo, il video di Alessandro, che ci ha scritto questa bellissima testimonianza:

“Salve, sono uno dei cineoperatori che ha partecipato alla visita di Simon presso uno dei nostri reparti dell’Aviazione dell’Esercito. Intanto volevo ringraziarvi per tutto quello che fate per questi angeli, davvero. Quella con Simon è stata la prima volta che ho partecipato ad una attività del genere e questo, a fine giornata, mi ha riempito di un profondo senso di “utilità” che porterò con me a lungo. Tutto ciò, Simon, i suoi occhi, la sua famiglia ha fatto si che mi dedicassi al montaggio video delle scene riprese, non tanto per realizzare un “documento” di quanto stesse accadendo nei nostri reparti quanto il desiderio da parte mia di realizzare qualcosa che fosse, per Simon, un ricordo speciale di una giornata trascorsa tra i cieli della Tuscia su un elicottero fighissimo. Ecco, ho realizzato il video per Simon più che per noi e mi piacerebbe se lui potesse avere questo ricordo azzurro. Quindi, con questa mail, chiedo la fattibilità di far recapitare in qualche modo il video che ho realizzato alla famiglia di Simon. Qualora fosse possibile per voi intercedere in questo siate così gentili di darmi indicazioni e modalità per farlo. Grazie.”
Alessandro

 

Grazie di cuore

Un ringraziamento speciale a:
Maya Petrocchi e Luigi Braconi – Volontari Make-A-Wish Italia

Grazie 

20 novembre 2017
Make-A-Wish BLOG