“Vorrei incontrare Alessandro Casillo...”

SARA – 2015

Vorrei incontrare Alessandro Casillo

Sara, 13 anni, affetta Leucemia Linfoblastica Acuta

“Ci sono quelle situazioni in cui non sai bene cosa aspettarti… esci di corsa dall’ufficio, corri a prendere la macchina e ti avvii per raggiungere la tua destinazione… conosci già Sara e la sua famiglia, hai passato dei piacevoli momenti con loro quest’ estate… ma non hai mai incontrato un VIP…eh sì, perché Alessandro Casillo, per quanto giovane (ed inizialmente per me totalmente sconosciuto), è un artista che tra le tante cose ha vinto Sanremo Giovani pochissimi anni fa… Senti un po’ di pressione, perché sai quanto è grande, intenso e profondo il desiderio di Sara… hai visto i suoi occhi illuminarsi parlando di lui e vorresti si illuminassero ancora di più…e se qualcosa non andasse nel verso giusto? Sono questi pensieri che affollano la mente mentre guidi verso casa di Sara…E finalmente arrivi, li ritrovi emozionati e in fremente attesa…”E se non dovesse arrivare??? E se ci pacca”… Invece la sorpresa è grande, tanto quanto l’emozione… Perchè Alessandro arriva, in anticipo…e ci saluta tutti, ci abbraccia con trasporto e sincero affetto, sorride, scherza… un ragazzo di 20 anni solare, sincero, divertente che indossa con orgoglio la maglietta ed il cappellino di Make-A-Wish e che dimostra di avere un cuore davvero grande…ne è prova il bellissimo gesto che ha fatto nei confronti di Sara, regalandole il primo premio che abbia mai vinto, il trofeo di Io Canto… quello vero, quello originale, il primo mattoncino della sua carriera ora si trova in camera di Sara che potrà ammirarlo e continuare a trarre forza da questo gesto. Perché Alessandro non è solo un artista..Alessandro, come dice anche Monica, la mamma di Sara, ha accompagnato Sara nella sua malattia, l’ha aiutata a trovare il coraggio di reagire, farsi coraggio e lottare…il senso di Alessandro è davvero grande e io non sono in grado di descriverlo in maniera accurata…Potrei infatti scrivere pagine raccontando le risate, le chiacchere, seduti al tavolo in totale semplicità e spontaneità, le foto, gli scherzi, l’armonia… ma nessuna parola può descrivere gli occhi di Sara, perché si sono davvero illuminati di più… immensamente (non menziono ovviamente le lacrime di commozione mie e della mamma!)… e li ringrazio, ringrazio Sara per avermi permesso di partecipare ad un momento così magico ed importante, per avermi fatto sentire parte della sua famiglia… e ringrazio anche Alessandro per  avermi ricordato il potere immenso della volontà e dimostrato che se, ti doni alle persone con il cuore, non potrai che ricevere amore e gioia. Sara e Alessandro, avete in me ora la vostra più grande fan!”

Antonella – Volontaria Make-A-Wish Italia

Grazie di cuore a
Alessandro Casillo
Carolina Negroni
Claudio Cresotti

Un ringraziamento speciale
ai nostri volontari Marco Spagnuoli, Paolo Mongini, Antonella Merli

Grazie 

Make-A-Wish BLOG