“Vorrei essere uno chef...”

SALVATORE – 2013

“Vorrei essere uno chef…”

Salvatore, 10 anni, affetto da Leucemia

Ore 9 del mattino, al Ristorante Daniel, nel cuore di Brera, è tutto pronto e, in cucina, c’è Salvatore, con la sua nuova divisa da chef, intento a preparare tante prelibatezze. L’attività è frenetica e Salvatore sa di doversi impegnare al massimo, perché tra poco la sala sarà piena di tanti ospiti affamati. Il menù prevede più portate, da una serie infinita di antipasti come grissini al baccalà e toast di zucca… alle lasagne, ai bocconcini di vitello con patate, per concludere con la torta al cioccolato. Ore 12.00 Salvatore è stravolto! Non ce la fa più, il lavoro è faticoso e, per di più, dall’emozione, non ha chiuso occhio tutta la notte. Un po’ di riposo, mentre, la sala si riempie, ma solo un attimo, perché Salvatore è richiamato subito in cucina.
Piano piano, gli ospiti prendono posto ai tavoli, tra loro la famosa blogger e critica culinaria Chiara Maci. Al pensiero Salvatore è emozionatissimo, ma non lo lascia trasparire. Anzi, sicuro di sé, si presenta ai tavoli e introduce il suo menù. Qualcosa di magico è già avvenuto … dov’è finita tutta la stanchezza di qualche minuto prima? Salvatore adesso appare in piena forma, super concentrato corre dalla cucina alla sala, dalla sala alla cucina, passa per i tavoli, introduce i piatti, chiacchiera con gli ospiti, serve lui stesso i commensali, con l’aiuto dell’amabile Chiara e degli altri chef. Antipasto, primo, secondo, contorno, dolce tutto è assolutamente squisito, l’atmosfera fantastica, tutti apprezzano ed esprimono curiosità per le ricette, che Salvatore si guarda bene dal svelare … Arriva il dolce e il nostro piccolo grande Chef, sempre più ringalluzzito, esce in sala. Partono gli applausi, potenti, infiniti, entusiastici. Chiara Maci esprime i suoi elogi, consegna a Salvatore una targa di riconoscimento e scrive una dedica sul suo abito da chef. A Salvatore non sembra vero, ora è al settimo cielo, non lo tiene più nessuno, il suo entusiasmo è contagioso e le sue battute divertentissime. Lui adesso sa che aprirà per davvero un ristorante e … chissà, forse proprio con Daniel, al quale manifesta apertamente tutta la sua stima: “Sono sicuro che Daniel diventerà famoso e mi potrà aiutare” sono le sue parole.
Ecco, questa è la storia di Salvatore, una storia talmente emozionante che non ci si stancherebbe mai di raccontarla e che, ricordando la targa di ringraziamento, vogliamo concludere così: “W Salvatore, W il nostro Chef a Tre Stelle!!!”

Grazie di cuore

SC Johnson Italy
per aver adottato il desiderio di Salvatore.

Un ringraziamento speciale a
Daniel e Chiara Canzian – Ristorante Daniel
Chiara Maci
Livio Felluga s.r.l.
Edelman s.r.l.

Grazie 

Make-A-Wish BLOG