“Vorrei cucinare con Alessandro Borghese...”

ROCCO – 2011

“Vorrei cucinare con Alessandro Borghese…”

Gianluca, 9 anni, affetto da Leucemia Linfoblastica Acuta

Quando lo abbiamo incontrato e gli abbiamo chiesto cosa vorrebbe fare da grande, ci ha stupito: vorrebbe fare il cuoco. Prima di tutto perchè gli piace mangiare e poi per seguire le orme del suo bisnonno, cuoco anche lui.
Alla fatidica domanda “Qual è il tuo desiderio?”, Rocco non ha avuto dubbi. I suoi occhi hanno brillato: “Vorrei incontrare lo chef Alessandro Borghese e cucinare con lui. Mi piacerebbe che lui mi svelasse i segreti della sua cucina! Io seguo sempre i suoi programmi in tv!!!

Queste le parole di Roberta, la volontaria che ha partecipato al desiderio:

“E’ più facile cogliere la spontaneità nei bambini degli altri più che nei tuoi.  Questione di visuale. Ma quello che ho colto nell’emozione di Rocco sa andare oltre perché ne ero “dentro e fuori” allo stesso tempo. Una postazione da privilegiati…
Rocco è un bimbo tosto, da grande sono sicura sarà il “capo” di qualcuno o di qualcosa, per questo il cappello da chef  gli sta d’incanto.
Tutta la divisa in realtà gliel’ha cucita la nonna, una divisa da chef  con tanto di nome ricamato a mano.
L’ha portata con sé nel viaggio in treno da Trieste a Milano, per convincere definitivamente il dottore di Make-A-Wish che,  davvero, il suo wish fosse incontrare Alessandro Borghese, chef, star della tv, con un cuore grande così…
In realtà nessun dottore lo stava aspettando… Nella sede milanese della  scuola di cucina de “La Cucina Italiana” c’eravamo noi di Make-A-Wish, lo staff  della scuola (dispensatore di grande gentilezza e disponibilità) e soprattutto  Alessandro Borghese, già pronto dietro il bancone di una cucina allestita per cucinare insieme  a Rocco.
Rocco arriva  con mamma e papà, la mamma ha lo sguardo complice di chi sa che dietro la porta c’è ben altro che un dottore.  Rocco è serio e sembra preoccupato. “Prego da questa parte, Rocco la porta è quella a destra, se vuoi entrare per primo tu”.
Rocco scende le scale, guarda mamma e papà apre la porta…
Ho contato fino a 15, giuro, 15 secondi di bocca aperta… Rocco fissava Alessandro Borghese incapace di tornare piedi a terra.
E’ Borghese a riportarcelo:  “Beh che fai? Vuoi cucinare con me o no?”
Rocco si cambia di corsa, la divisa della nonna fa concorrenza a quella dello chef che ha accanto, le sue mani anche.  Impasta tagliuzza e si destreggia tra ricotta farina e vongole come fosse un giocoliere.
Cucinano, creano e chiacchierano, Alessandro è bravissimo a portare Rocco a  battute e sorrisi…   alla fine si siedono a tavola. Alessandro Borghese, Rocco, la sua mamma e il suo papà. Il menu comprende gnocchi con frutti di mare, da allora “gli gnocchi alla Rocco”, e un dolce con ricotta mandorle e basilico. Fuori menù, per usare un termine caro a Borghese, sul tavolo ci sono anche 2 ore passate a raccontarsi piccole grandi storie, a scambiarsi segreti di cucina, ma più  di tutto ne sono convinta una nuova amicizia.
Rocco 9 anni e Alessandro 35 sono due ingredienti che stanno perfettamente assieme, come latte e cioccolato, come pasta e pomodoro o come farina e patate, che san diventare gnocchi, il piatto preferito di Rocco!

Grazie di cuore

S.C. Johnson Italy s.r.l.
che ha adottato il desiderio di Rocco

Alessandro Borghese
Francesca Zanotti
Tutto lo staff de “La Cucina Italiana”
Royal Cars s.r.l.
Marco Piran
Stefano Tosetto

Grazie 

Make-A-Wish BLOG