“Vorrei avere un cucciolo di Beagle...”

LUISA – 2009

“Vorrei avere un cucciolo di Beagle…”

Luisa, 8 anni, affetta da Sarcoma di Ewing

“Durante l’intervista, la piccola Luisa sdraiata sul letto ci svela che il suo hobby è quello di creare braccialetti e collanine di perline, li confeziona per se stessa e per venderli. “Sarai ricca allora?” gli chiediamo, “Si, anche se quei soldi servono per il cane!”… quale cane?…ecco svelato il desiderio della nostra piccola amica. Luisa desidera dal profondo del suo cuore un cucciolo di Beagle, maschio, che chiamerà Spike. Per essere sicura che non ci sbagliassimo nella razza tira fuori dal cassetto una fotografia di un cucciolo: “ Ecco è proprio questo quello che voglio, è Spike!”.

Entusiasta e stupita per la semplicità e la bellezza di questo desiderio, mi metto subito al lavoro facendo un po’ di ricerche sul web.
Per mesi ho lavorato a questo desiderio, passo dopo passo ho seguito la vita di Spike: la gestazione, la nascita, il primo vaccino, la prima visita dal veterinario e persino il suo primo volo in aereo. Proprio così, il nostro cucciolo è arrivato direttamente dalla Sicilia via aerea.

Per rendere ancora più speciale questo desiderio, io con tutte le volontarie di Make-A-Wish organizziamo una festa a sorpresa per Luisa durante la quale le verrà affidato Spike! D’accordo con la mamma della bimba, le diciamo che il cagnolino lo troverà sotto l’albero di Natale, “…perché ci sono dei problemi per consegnarlo prima…”, afflitta e anche un po’ arrabbiata con me, mi ripete che non ce la farà ad aspettare fino al 25 dicembre (mi si stringe il cuore nel mentirle, ma una sorpresa è una sorpresa!).

Finalmente arriva il magico giorno. Non ho parole nel vedere la bellezza del cucciolo e il suo carattere vispo e allegro, non sta fermo un attimo, ma ora deve stare bravo, perché Luisa sta arrivando e non lo deve sentire ne vedere. Ognuno deve stare al suo posto perché la sorpresa deve riuscire, io mi nascondo con Spike, mentre gli “angeli” di Luisa e i volontari si allineano per accogliere la bimba.
Eccola, sta entrando, è bellissima con suoi grandi occhioni, ma un po’ impaurita davanti a tutte quelle persone che non conosce, fatte le dovute presentazioni, magicamente compare Spike, è proprio amore a prima vista, da questo momento per Luisa c’è solo lui, il suo Spike, quello che diventerà il suo amico del cuore e compagno di giochi.
Guardandomi in giro vedo solo occhi lucidi e grandi sorrisi, perché a volte basta solo un desiderio esaudito per portare un po’ di gioia e serenità!”

Chiara – Volontaria Make-A-Wish® Italia Onlus

 

Un grazie sincero a
Vincenzo Todaro
Nicola Todaro
Franco Gaiottino
Fabio Barbaglia
Domenico Tricomi
Salvatore Raccuglia
Alberto Calducci
Ristorante Garden – Genova

Grazie 

17 Dicembre 2009
Make-A-Wish BLOG