"Vorrei incontrare Papa Francesco..."

LEONARDO – 2016

“Vorrei incontrare Papa Francesco…”

Leonardo, 11 anni, affetto da Glicogenosi

“Siamo rientrati oggi dopo tre giorni veramente indimenticabili. Le emozioni, i posti e le persone che Leonardo e anche noi abbiamo visto e incontrato ci rimarranno per sempre nel cuore e nella mente. E’ stato tutto davvero bellissimo, emozionantissimo e ancora issimo issimo.
Grazie davvero  per tutto quello che avete fatto per noi, dalle piccole alle grandi cose, grazie per esserci sempre stata al telefono e aver tifato per Leo e il suo sogno. Grazie mille mille mille. Spero avremo modo di sentirci anche per telefono. Un abbraccione e continuate così perchè fate davvero una cosa bellissima”
Giovanna

Ricevere questa mail dalla mamma di Leonardo ci ha commosso! In principio sembrava quasi impossibile organizzare tutto, più volte abbiamo temuto di non farcela. Fissata l’udienza in Piazza San Pietro per il 25 maggio 2016, bisognava provvedere al volo, con imbarco della barella e ossigeno a bordo, procedura complicatissima che richiede l’abbattimento di 4 file di posti, di avere a portata di mano le schede tecniche di tutti i macchinari (ventilatore, aspiratore, alimentatore) e rispondere a una serie lunghissima di domande senza errori, pena l’annullamento del viaggio.
Fino al giorno prima non si sapeva ancora nulla ma, grazie a uno spirito di forte collaborazione da parte di tutti, finalmente solo alle ore 20.00, la bella notizia: domani si parte! E per Leonardo inizia un viaggio che nemmeno la sua mamma credeva mai possibile.

Arrivati a Roma, c’è un’ambulanza ad attendere la famiglia per accompagnarla all’NH Collection, un hotel 5 stelle super lusso che ha offerto la stanza a Leonardo e ai suoi genitori e ha ricoperto il nostro ragazzo di attenzioni… nessuno di loro si aspettava di essere trattato così da Vip, ci hanno poi raccontato!

Il giorno dell’udienza, giunti in Vaticano con una macchina attrezzata, con nostra enorme sorpresa le guardie fanno accomodare tutti i partecipanti in prima fila. L’emozione è già all’ennesima potenza… stringere la mano al Papa, sentirlo così vicino, la mamma ci ha parlato di una fortissima sensazione di serenità. Infine, prima di ripartire, un bel giro per la “città eterna”. Grandiosi gli autisti che si sono improvvisati guide e hanno dimostrato grande dedizione e sensibilità.

Un’esperienza unica, irripetibile che, nonostante la stanchezza, ha regalato a Leonardo e alla sua famiglia quell’ immensa e profonda felicità che resta scolpita per sempre nel cuore!

Grazie di cuore


NH Collection Palazzo Cinquecento di Roma

L’Osservatore Romano

Sui passi di Ale ONLUS

Ringraziamo inoltre 
Marco Benso, Mario Cambiè, Filippo Ferrero e Angela Scapolan – Volontari Make-A-Wish Italia

Grazie