La storia di Emanuele

La storia di Emanuele

La mia vita adesso

“[…] E da quel giorno riesco a fare tutto, a dedicarmi agli amici, alla scuola e sono più contento di prima, mi sento una persona gentile, un altro uomo, mi vogliono bene tutti… Quando ho fatto la mia mostra fotografica le mie porte si sono aperte e ora potrò ‘vivere’ un’altra strada, quella della fotografia…”

Emanuele, wish child 2018
“Un desiderio che si realizza cambia la vita” – è una frase che ripetiamo spesso per esprimere il valore della nostra missione, ed è ciò che è successo a Emanuele dopo aver avuto la possibilità di vivere un’esperienza incredibilmente unica, legata alla sua grande passione per la fotografia. Il desiderio di Emanuele era semplicemente di poter avere una macchina fotografica da professionista, ma il percorso che lui ha potuto fare, grazie a Make-A-Wish Italia, è stato ben più interessante e articolato. E’ iniziato con una fase formativa che ha dato la possibilità a Emanuele di imparare i trucchi del mestiere, dallo scatto fotografico alla lavorazione sul computer in Photoshop, è andato avanti con l’esposizione delle sue opere in una bellissima mostra retrospettiva, organizzata in una location di assoluto prestigio come la Galleria Nazione d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, dove lui, oltre a ricevere infiniti complimenti per le sue gigantografie, ha avuto in dono la sua nuova macchina fotografica professionale.
E poi, anche a distanza di tempo, la vita ha continuato a sorridere a questo simpatico ragazzo di Catanzaro, dandogli l’opportunità di partecipare a uno stage di tre giorni con l’americana Lynn Johnson, considerata l’avanguardia del fotogiornalismo, e facendogli vincere dei premi, come quello dell’associazione Blu Ocean di Reggio,
“Il regalo più prezioso è stato vedere una nuova luce aprirsi nello sguardo di Emanuele” – aveva scritto la mamma ai volontari qualche giorno dopo la realizzazione del suo “wish”. E in effetti Emanuele, vedendo a poco a poco il suo desiderio prendere forma in un crescendo di emozioni, ha scoperto che c’è dell’altro nella realtà, ha preso coraggio e si è sentito di avere tutte le carte in regola per diventare un vero fotografo professionista.

Make-A-Wish BLOG