“Vorrei rivedere la mia famiglia...”

JORNACHE – 2015

“Vorrei trascorrere un giorno felice rivedendo la mia famiglia!”

 Jornache, 13 anni, affetto da Leucemia.

Un desiderio semplice, ma che viene dal cuore, quello di Jornache che due anni fa ha dovuto abbandonare la sua Terra d’origine, il Venezuela, per trasferirsi in Italia per le cure. Da allora Jornache vive solo con la mamma, troppo costoso per il papà e la sorella raggiungerli…
Decidiamo di fare una sorpresa a Jornache, non gli diciamo nulla, se non che vogliamo festeggiarlo assaporando le specialità del suo Paese. Infatti organizziamo un pranzo in un ristorante venezuelano, a Milano, e lo allestiamo con festoni e bandierine italiane e venezuelane. Per l’occasione i proprietari del locale preparano un grande tavolo. Siamo in tanti ad accorrere per vivere la felicità di questo ragazzo!
Nel frattempo, una macchina con alcuni di noi è andata all’aeroporto ad accogliere papà e sorella di Jornache. Quando arrivano sono un po’ stanchi dal viaggio, ma carichi di adrenalina, tra pochissimo riabbracceranno il loro ragazzo…
Al ristorante Jornache non sa ancora nulla, noi gli suggeriamo di guardare verso la porta, perché ci sono due persone speciali che sono lì, apposta per lui. Entrano, li vede, si emoziona. Abbracci, baci, lacrime … non essere travolti dalle emozioni è davvero impossibile! Jornache è incredulo, ma il suo volto è radioso. Così come quello della mamma che aveva lasciato la sua bimba in Venezuela e ora si ritrova davanti a una donna.
Passano alcuni minuti in cui nessuno dice nulla. E’ un continuo tenersi stretti e guardarsi negli occhi. Le parole sono superflue. Noi rispettiamo questo silenzio e viviamo questo magico incontro.
Un pranzo felice, alla fine del quale Jornache, con grande tenerezza, ci chiede se abbiamo gradito il cibo del suo Paese. E’ davvero un ragazzo speciale, mi ricorderò i suoi occhi che brillano di gioia! Essere testimoni di una gioia così profonda è un tale arricchimento anche per me … è davvero così: la felicità è tanto più reale quanto più viene condivisa!

Gaia,  volontaria Make-A-Wish® Italia

Grazie infinite a

Roberto e Alessandra per aver adottato il desiderio del piccolo Jornache

 Grazie anche a

Tutti gli amici di Trustcar Arepa’z per la collaborazione

Grazie di cuore

Make-A-Wish BLOG