"Vorrei sfrecciare sulla gazzella dei Carabinieri a sirene spiegate"

GAETANO – 2018

“Vorrei sfrecciare sulla gazzella dei Carabinieri a sirene spiegate”

Gaetano, 9 anni, affetto da sindrome di Farber

Un Sogno con la S maiuscola quello che Gaetano ha realizzato a Forte San Giuliano. Una sindrome genetica rarissima e molto invalidante non gli ha impedito di sognare e di pensare al suo futuro. Ispirato dall’amico Diego, che fa il maresciallo, la più grande tra le sue aspirazioni è proprio quella di diventare un carabiniere. E così, quando Gaetano ha avuto la possibilità di incontrare i volontari Make-A-Wish ed esprimere il desiderio del suo cuore, ha subito sentito dentro di sé una profonda gioia. La gioia di chi inizia a fantasticare pensando al suo desiderio; la gioia di chi cancella dalla sua mente i brutti momenti e li sostituisce con emozioni positive, come quelle che Gaetano ha provato trascorrendo un giorno da vero carabiniere.

L’altra mattina il suo cuore ha cominciato a battere veloce quando, uscito apposta dall’ospedale, è arrivato in caserma dove è stato accolto dal generale di divisione Paolo Nardone comandante della Legione Liguria, e dal colonnello Riccardo Sciuto comandante provinciale. Per lui era pronta l’uniforme da carabiniere che Gaetano ha indossato sentendosi subito come uno di loro. La sua attenzione si è poi spostata sulla potentissima Alfa Romeo Giulietta che lo stava aspettando nel piazzale. Salito a bordo, è partito a tutta velocità sulla gazzella a sirene spiegate. Un vero spettacolo per il piccolo, ancora incredulo stava vivendo l’emozione più grande della sua vita! Finito il giro, la sua giornata da carabiniere è andata avanti con la visita alla centrale operativa dove ha salutato chi era in servizio e ha potuto manovrare lui stesso il robot degli artificieri antisabotaggio. Sorrideva felice, era al settimo cielo, stava vivendo una vera favola, la sua favola. Prima di congedarlo il colonnello Sciuto gli ha regalato i modellini dei mezzi della Benemerita per giocare in ospedale e per continuare a sognare, ricordando questa fantastica giornata. Tra qualche giorno Gaetano sarà dimesso, dopo sette settimane di ricovero, e potrà finalmente tornare a casa con una nuova energia e “con la vittoria”, come ha detto speranzosa la sua mamma.

Grazie di cuore
Al corpo dei Carabinieri e in particolare:
Col. Riccardo Sciuto, Comandante Provinciale; Ten. Col. Alberto Tersigni, Comandante del Reparto Operativo e Ten. Col. Marco Morganti, Capo Ufficio Comando.

Un ringraziamento speciale
Sune Frontani, Marcella Germano, Giulia Rosatelli, Agnese Schiaffino e Chiara Parodi  – Volontari Make-A-Wish Italia

Grazie 

17 Dicembre 2018
Make-A-Wish BLOG