“Vorrei essere pilota di un elicottero...”

GABRIELE – 2008

“Vorrei essere pilota di un elicottero”

Gabriele, 5 anni, affetto da Leucemia Linfoblastica Acuta

“Qual è il tuo grande desiderio?”
“Volare su un elicottero militare!” Questo ci disse Gabriele durante la nostra intervista. Da allora ci siamo adoperate, non senza difficoltà, per coronare il suo incredibile sogno! Tanti sono stati gli ostacoli, tanti i momenti in cui il traguardo ci sembrava irraggiungibile, difficile avere risposte concrete, ma anche questa volta sono comparse sulla nostra strada, come per magia, le persone giuste. Sento, quindi, il bisogno di iniziare con un Grazie immenso a due persone uniche: il Tenente Colonnello Margini ed il Sig. Bozzetto, veri coautori nella realizzazione del sogno di Gabriele. 

Il Colonnello Margini, con la sua dolcissima Costanza di 9 anni, ci accoglie presso il 2° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Orio al Serio con i suoi uomini, tutti sull’attenti, tutti così affettuosi con Gabriele. Lo colmano di regali e di spiegazioni su come funziona un elicottero che il piccolo segue con particolare attenzione.

Appena arrivato, Gabriele mostra un po’ di reticenza e timidezza. Non si stacca dal suo papà finché non capisce che sta per salire su un elicottero. Che emozione! Il rombo potente dell’elicottero, le pale che girano sempre più veloci, mamma Antonella e papà con le lacrime agli occhi, e pure qualcuno di noi, me compresa!

Il Colonnello Margini si assenta per pochi minuti, ritorna con un attestato di “Battesimo dell’aria” intestato a Gabriele. Un vero trofeo da esibire in famiglia! A questo punto, la comitiva si sposta presso l’aeroclub di Orio al Serio dove ci attende il Sig. Bozzetto con il suo “6 posti”, pronto a prendere il volo. Si accendono i motori, si scaldano gli animi… il velivolo prende posizione sulla piccola pista di decollo e dopo pochi minuti si libra in aria! Il volo dura circa 25 minuti ma, a noi a terra, sembra molto di più. “Chissà cosa sta provando!” continua a ripetere mamma Antonella.

Quanti dettagli continuano a venirmi in mente…ma ciò che resta indelebile nella mia memoria è questo bellissimo bambino che, pazzo di gioia, corre da uno all’altro cercando di dare voce alle emozioni che lo pervadono. La grande giornata di Gabriele, che è uscito di casa pensando di andare a fare la spesa con mamma e papà, finisce con molta dolcezza e un po’ di tristezza… si stava così bene in quell’atmosfera di gioia e serenità!”

Il racconto di un volontario Make-A-Wish® Italia

 

Grazie di cuore

Ten. Col. Massimo Margini – 2° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Orio al Serio
Sig. Luciano Bozzetto
Lucia e Carlo Invernizzi, Andrea Rota – Rotary Club Lambro Napoleon di Milano

Grazie 

Make-A-Wish BLOG