“Vorrei lasciare qualcosa che resti ai bambini ricoverati in ospedale...”

FATIH – 2016

“Vorrei lasciare qualcosa che resti ai bambini ricoverati in ospedale!”

Fatih, 17 anni, affetto da Leucemia Mieloide Acuta

Incontrare Fatih è stata un’esperienza unica, una di quelle che solo Make-A-Wish sa regalare. Un ragazzo maturo e consapevole, che si trova a lottare contro una malattia in stato avanzato e che avrebbe potuto chiederci qualsiasi cosa… Invece Fatih, con grande spirito di generosità, non ha pensato a se stesso, ma agli altri, a tutti quei bambini, quei ragazzi che, come lui, sono ricoverati all’Ospedale San Gerardo di Monza.
“Vorrei creare una sala cinema, che permetta ai bambini qua dentro di divertirsi…” sono state le sue parole… una grande lezione di vita!
Così, pur essendo pieno agosto, con la maggior parte dei negozi chiusi e delle persone in ferie, decidiamo che, costi quel che costi, questo desiderio lo avremmo realizzato subito! Interpelliamo gli specialisti di home-cinema su cosa acquistare, ci facciamo dare le opportune autorizzazioni dall’ospedale, effettuiamo gli ordini… I materiali arrivano velocemente: proiettore, telo, lettore, impianto sonoro e tutto funziona! Ci troviamo un venerdì sera in ospedale, dove abbiamo il supporto dei tecnici per il montaggio. Nel frattempo creiamo dei biglietti per il cinema, li stampiamo e li plastifichiamo. E in pochi giorni tutto è pronto, manca solo la cosa più difficile e più delicata, la sorpresa a Fatih. Il lunedì dopo, con la scusa di un aperitivo nei pressi dell’ospedale, lo coinvolgiamo di nuovo sul posto. Quando arriva è sereno, ha tanto bisogno di affetto, di normalità. Durante l’aperitivo c’è un’atmosfera perfetta e facciamo fatica a trattenere il segreto. Simuliamo una telefonata con la mamma, ci accertiamo che tutto sia pronto. A questo punto ci siamo davvero, la sala è operativa e il film Fast and Furious romba con le auto truccate sulla parete del Cinema Fatih.
“Fatih, andiamo a salutare i dottori che ci stanno aspettando…”
Il tempo si ferma mentre siamo in ascensore. Oramai conosciamo bene il nostro ragazzo e sappiamo che non ci impiegherà molto a capire. Infatti, appena la porta si apre, si ammutolisce, è troppo emozionato per parlare. Va avanti, scopre la targa, legge piano, è quasi rammaricato di non essersi preparato un discorso. E’ un misto di emozione e incredulità. Un profondo istante di felicità… qualcosa di unico! Un desiderio speciale che è stato possibile solo grazie all’aiuto di tante persone, tutte dietro le quinte, ma tutte intensamente coinvolte. Perché Fatih, il ragazzo dal cuore d’oro, meritava tutto ciò!
Grazie Fatih per averlo reso possibile!

Dal racconto di Marco – volontario Make-A-Wish Italia

Grazie di cuore

Martina del Corno e Marco Spagnuoli – Volontari Make-A-Wish Italia Onlus
Chiara Di Lauro – Wish Coordinator Make-A-Wish Italia Onlus
Giò Targhe e Timbri – Genova
Dott.ssa Adriana Cristina Balduzzi – Clinica Pediatrica Ospedale San Gerardo
Dott. Carmelo Rizzari – Azienda Ospedaliera San Gerardo
Rosanna Lupieri – Vicepresidente Comitato Maria Letizia Verga

Dott.ssa Fabiola Dall’Acqua – Azienda Ospedaliera San Gerardo
Stefano Daniele Leone – Comitato Maria Letizia Verga
Dott.ssa Ilaria Ripamonti – Comitato Maria Letizia Verga

Questo desiderio è stato realizzato con il contributo di

cariplo-300x300

Grazie 

20 Settembre 2016