"Vorrei andare a casa di Topolino"

CAMILLA – 2017

“Vorrei andare a casa di Topolino”

Camilla, 4 anni, affetta da Teratoma Sacrococcigeo

Quanto può essere importante il solo pensiero di realizzare il proprio desiderio del cuore per un bambino che sta affrontando le cure per sconfiggere la sua malattia?

Ripercorriamo insieme i momenti più significativi dell’esperienza della piccola Camilla attraverso la testimonianza dei suoi genitori…

Vorrei andare a trovare Topolino a casa sua!

“Il nostro scambio di promesse risale al 2015, quando a soli 2 anni Camilla ci promise di fare tutto il possibile per guarire e noi le promettemmo che appena tutto fosse finito saremmo andati nella ‘casa di Topolino e delle Principesse’. Quella stessa casa che lei ogni giorno vedeva in televisione nella sua stanza d’ospedale e che le teneva compagnia nelle lunghe giornate di terapia.

Camilla la sua promessa, con il prezioso aiuto dei medici dell’Istituto Tumori, l’ha mantenuta.

Adesso stava a noi mantenere la nostra e grazie allo splendido lavoro e agli splendidi volontari di Make-A-Wish ci siamo riusciti!

Così qualche giorno fa siamo volati tutti quanti a Disneyland Paris! Il sogno di Camilla è così diventato realtà e sebbene l’euforia sia iniziata parecchi giorni prima, lei si è davvero resa conto che era tutto vero quando per la prima volta nella sua vita è salita su un aereo ed è entrata nella cabina di pilotaggio. ‘Mamma ma stiamo volando!!’ mi ha detto, non poteva crederci!

La magia però del suo ingresso nel parco di Disneyland non la potremo mai dimenticare! Lei e la sorella avevano quello stupore negli occhi che solo i bambini riescono ad avere e quello stupore lo hanno mantenuto per ogni singolo istante passato in quel luogo magico e ce l’hanno ancora ogni volta che mi dicono ‘Mamma ma a noi Disneyland manca!’.

Camilla ha incontrato tutti i personaggi che le hanno fatto compagnia in quei lunghi mesi e li ha abbracciati uno ad uno… sì proprio tutti, li ha abbracciati perché non si poteva sprecare un’occasione così. Era emozionatissima soprattutto il giorno del pranzo con le principesse: si è preparata in anticipo, voleva essere sicura di essere in orario e di non farsele scappare. Ha indossato il suo vestito da principessa ed è entrata nel castello. Ha aspettato pazientemente e poi quando le ha viste arrivare continuava a elencare i nomi per vedere se ci fossero tutte! È stata in giro un’intera giornata con la pioggia e non le importava, importava solo essere lì e vivere quella magia il più possibile. 

Per quel che riguarda noi, siamo tornati bambini per qualche giorno, senza pensieri e preoccupazioni, contagiati da quell’entusiasmo e quello stupore. Abbiamo dimenticato i periodi bui e abbiamo ritrovato quella bambina che due anni fa aveva lasciato il posto a quella piccola grande guerriera che ci ha insegnato tanto.

Vederla così felice ci ha davvero riempito il cuore. Non possiamo che ringraziare infinitamente tutti voi che avete reso possibile questo grande sogno. Camilla non potrà mai dimenticare questi giorni e quando ripenserà a questo viaggio si ricorderà anche di tutte le persone meravigliose che ha incontrato sulla sua strada e che hanno reso il suo cammino meno pesante.

Grazie di cuore Make-A-Wish!!”

Grazie di cuore

 Un ringraziamento speciale a:
Sara Bono, Francesca Berna, Simone Antonucci e Enrico Morani – Volontari Make-A-Wish Italia

Grazie 

31 dicembre 2017
Make-A-Wish BLOG