Adottare un desiderio è come abbracciare un sogno comune da condividere con una persona che non hai nemmeno mai visto, ma che non vedi l’ora di veder sorridere. Significa diventare parte della terapia, perché lo sappiamo tutti, che col sorriso sulle labbra e la gioia dentro di noi, si affronta meglio tutto.

Lorenzo, donatore dal 2018

E se fossi tu a trasformare una vita?
Proprio tu puoi aiutarci, adottando un desiderio.

Per un bambino gravemente malato, un desiderio che si realizza è una cura straordinaria! È un potente pensiero positivo che porta energia, forza e speranza.

Il bambino viene incoraggiato a superare i propri limiti, l’intera famiglia supportata nel vincere le ansie e le preoccupazioni, la comunità circostante coinvolta in una gioia profonda.

E’ provato: in presenza di una grave malattia, un desiderio esaudito migliora la qualità della vita.

“Le medicine sono importanti per curare, questo è ovvio, ma fare degli interventi che riguardano la psiche di un bambino è quasi come somministrare un farmaco. Aiuta a far star meglio il paziente e questo gli consente di rispondere meglio alle terapie”.

Dottor L. Coccoli
Oncoematologia Pediatrica,
Ospedale Santa Chiara di Pisa

La tua adozione, anche parziale, può essere fondamentale e noi abbiamo bisogno di te adesso perché alcuni desideri non possono proprio aspettare!

"Vorrei avere un cucciolo da coccolare"

Samuele, 6 anni - Leucemia

Samuele ha trascorso la maggior parte della sua vita in ospedale, si è ammalato quando aveva solo 2 anni e da allora non ha più potuto andare alla scuola materna, giocare con gli amichetti o partecipare alle feste di compleanno.

Nonostante ciò, è un bambino vivace e allegro, che sa godere delle piccole cose ed è commovente vedere con quanto entusiasmo accoglie i volontari Make-A-Wish.  E’ super contento di ricevere il wishino e la maglietta e, emozionato, dice che desidera tanto poter avere un cucciolo da coccolare. Vorrebbe un barboncino nano, un cagnolino che ha conquistato il suo cuore, perché è simpatico e socievole come lui, e sarà un ottimo compagno di vita. Contribuisci anche tu a realizzare il grande sogno di Samuele e farai parte della gioia di questo piccolo grande guerriero!

"Vorrei andare a Disneyland Paris dai Supereroi"

Alberto, 11 anni - Meningoencefalomielite

Il 1 Novembre 2018, dopo alcuni giorni influenza, Alberto si è svegliato senza più riuscire a muovere un braccio. La corsa in ospedale, l’attesa interminabile, la diagnosi: encefalomielite da enterovirus D-68.

Nel giro di due giorni Alberto si è ritrovato paralizzato dal collo in giù, intubato e alimentato da un sondino. Accoglie i volontari Make-A-Wish sulla sua seggiola a rotelle, li accompagna in camera dove regnano le sue costruzioni e i Supereroi. Ne è affascinato, segue col papà le loro avventure e il suo grande sogno è quello di incontrarli a Disneyland Paris. Alberto è un bambino attento, dice ciò che pensa sempre con garbo e rispetto, esprime qualche preoccupazione legata al suo stato di salute e all’importanza di poter viaggiare portando con sè tutte le attrezzature mediche. Realizzare il desiderio di Alberto significa restituirgli un pezzettino della sua infanzia, per lui questa esperienza rappresenta tutto: la libertà, la felicità, la sua rivincita sulla malattia.

Non importa quanto grande sia la tua partecipazione, ciò che importa è il tuo supporto concreto e immediato per aiutarci a realizzare il loro desiderio del cuore. 
Puoi anche scegliere di adottare per intero uno dei tanti desideri che aspettano solo di poter essere realizzati.

Contattaci, scopri quali sono e come poter contribuire personalmente alla loro realizzazione.

Verrai inoltre tenuto costantemente informato su qualsiasi tipo di aggiornamento relativo al bambino, allo stato del suo desiderio o a eventuali variazioni.

Lo sapevi?

Adottando un desiderio, otterrai la ricevuta della tua donazione, detraibile secondo i termini di legge, insieme ad una lettera di conferma della tua donazione.

E quando il desiderio sarà realizzato riceverai la testimonianza e le foto del bambino e della sua famiglia.

Vuoi adottare un desiderio?

Vuoi scoprire di più sul processo di adozione ?
Contattaci direttamente, siamo sempre a tua disposizione.

Modulo di contatto

Faq su deducibilità e detraibilità

  • Se la donazione è avvenuta utilizzando la procedura all’interno del nostro sito web, la ricevuta sarà generata in automatico ed inviata alla tua email. In caso di donazioni ricorrenti mensili, riceverai un’attestazione riassuntiva delle tue donazioni entro il mese di gennaio dell’anno successivo.
    Suggeriamo di controllare sempre lo spam in caso di mancata ricezione.
  • Se la donazione è avvenuta utilizzando altri metodi (bonifico, assegno, bollettino postale…) ti invitiamo ad inviare i tuoi riferimenti (nome, cognome, email, codice fiscale, recapito postale) all’indirizzo email donazioni@makeawish.it

Ti ricordiamo che, oltre alla ricevuta emessa dalla nostra Associazione, è importante conservare la prova dell’avvenuto pagamento (bonifico bancario, postale, bollettino postale, estratto conto carta di credito o altro sistema di pagamento digitale, matrice del libretto degli assegni) da esibire al commercialista, CAF o all’Agenzia delle Entrate nel caso di verifica; la documentazione va conservata per cinque anni a partire dall’anno di erogazione.

Il diritto al beneficio fiscale è in capo all’intestatario del conto corrente bancario, postale, carta di credito, piattaforma di pagamento digitale, dal quale è partita la donazione.

Ricordiamo che a partire dall’esercizio fiscale 2021 vi è l’obbligo di comunicazione da parte di tutte le Associazioni all’Agenzia delle entrate di tutti i donatori e di tutte e le donazioni ricevute utilizzando come parametro di comunicazione l’intestazione anagrafica dei conti correnti, postali, carte di credito, piattaforme digitali ecc. 
Senza la comunicazione del codice fiscale non sarà possibile l’invio telematico della donazione.

Nel caso di conti correnti cointestati il diritto al beneficio fiscale è in capo a tutti i cointestatari, suddiviso in parti uguali.

La normativa applicata prevede benefici fiscali differenti se si tratta di persona fisica (anche ditta individuale) o di un Ente / Società.
Consigliamo di contattare il proprio commercialista/CAF per i dettagli relativi alla propria specifica situazione

No, non sono deducibili/detraibili tutte le donazioni avvenute tramite un mezzo di pagamento non tracciabile (contanti, assegni privi della dicitura “non trasferibile”, criptovalute).

Le norme che regolano la deducibilità / detraibilità delle donazioni sono contenute nell’art 83 del DECRETO LEGISLATIVO 3 luglio 2017, n. 117 – CODICE DEL TERZO SETTORE –

https://www.gazzettaufficiale.it/dettaglio/codici/terzoSettore